Referente: Valentina Martini
Loading...

sabato 24 marzo 2012

Logica e Poesia in Aristotele

Valentina Martini segnala
Filosofia in Biblioteca
mercoledì 28 marzo a Chieri alle ore 21
Il sillogismo e la catarsi. 
Aristotele fra logica e poesia

a cura di 
Valentina Martini 
Roberto Lupis

Biblioteca civica “Nicolò e Paola Francone” - Via Vittorio Emanuele II, 1 - Chieri

 ************************
****************

SEGNALAZIONE








Per chi ancora non lo sapesse  il 3 giugno 2012 coloro i quali risiedono in Piemonte saranno chiamati a votare per un referendum regionale contro la caccia,
magari qualcuno di voi ne era informato ma credo che la maggior parte delle persone non lo sia.Se vi interessa l'argomento e condividete i quesiti magari mandate questa mail con il relativo allegato a tutti i vostri amici residenti in Piemonte, così facciamo un po’  di informazione.
Pare che se non si raggiunga il quorum, cosa tra l'altro molto probabile, per tutti gli animali cacciabili verranno tempo duri......più di quanto non lo siano adesso!!!!

PS: tra l'altro il referendum pare costerà quasi 20 milioni di euro.....sprecarli sarebbe troppo e il nostro presidente regionale non ha voluto accorparlo alle amministrative, poi taglia sulla sanità (leggi chiusura dell’ospedale Valdese, per esempio) e sui parchi (il parco Po-Sangone a Rivalta derubricato da Parco a giardino e quindi non più area protetta)….!
 


 

domenica 26 febbraio 2012

PHILOSOPHY FOR CHILDREN



FILOSOFARE, LUOGHI, ETÀ E POSSIBILITÀ D'ESERCIZIO
a cura di Alessandro Volpone (Liguori)

con gli autori Roberto Franzini e Adriana Allocco

interviene Valentina Martini
Biblioteca civica Centrale - via della Cittadella, 5 - tel. 011.4429812

sabato 28 gennaio 2012

Lo Zarathustra di Nietzsche secondo Jung


Jung su Nietzsche

Lo Zarathustra di Nietzsche. Seminario tenuto da C. G. Jung nel 1934-39


  • Biblioteca civica centrale, Via della Cittadella 5

  • Club psicologico di Zurigo, 2 maggio 1934. Il dottor Jung apre il seminario su "Così parlò Zarathustra" di Nietzsche. È il suo uditorio - un'ottantina di uomini e donne di varia nazionalità e professione, tra cui medici, analisti praticanti, allievi in training - a chiede...rgli di mettere a tema proprio quell'autore e quell'opera, in un momento della storia europea che volge al tragico. Fino al 15 febbraio 1939 continueranno a misurarsi con il filosofo che, appena oltrefrontiera, il nazismo trionfante va spacciando come profeta del superuomo. Tenuto in inglese, stenografato e trascritto inizialmente per un uso interno, il seminario vedrà la luce in un'edizione a stampa solo nel 1988, senza perdere nulla della viva oralità che modula il pensiero mentre prende forma. Attraverso la voce di Jung il registro colloquiale preserva gli indugi, gli scandagli, ma anche i proficui erramenti di un commento allo "Zarathustra" che agisce sull'elaborazione stessa della psicologia analitica e diventa una tappa ineludibile della ricezione di Nietzsche. "È straordinariamente complesso, e vi regna un caos infernale. Certi problemi sono stati per me un vero rompicapo e sarà molto dura riuscire a chiarire quest'opera da un punto di vista psicologico", esordisce Jung. La lunga, corale discesa agli inferi sarà decisiva per comprendere "fino a che punto lo Zarathustra fosse connesso con l'inconscio e dunque con il destino dell'Europa in generale".
    Intervengono Alessandro Croce e Fulvio Salza; in collaborazione con Bollati Boringhieri editore.